D’Arago Ranch come protagonista nel Documentario “Due ma non due”

Quest’anno per la prima volta l’Alta Val d’Agri, il Cuore della Basilicata, sarà rappresentata in concorso a Visioni dal Mondo attraverso un film che la racconta: Due Ma Non Due. Il film è stato selezionato tra quelli in concorso nella sezione riservata ai lungometraggi italiani.

Due Ma Non Due, regia di Iacopo Patierno, scritto da Federica Sozzi, è la storia di persone accomunate dall’impegno a dare valore alla propria vita. Due Ma Non Due si svolge tra le montagne dell’Alta Val d’Agri, in Basilicata. La famiglia Volpe alleva mucche podoliche che pascolano nei boschi e danno il latte solo se hanno accanto il loro vitello.

Rodrigo è un artista che cerca un muro per realizzare un dipinto che serva a rafforzare l’identità di quel luogo attraverso la tradizione e i simboli condivisi. Giovanni e Benedetta creatori del D’Arago Ranch, un luogo in cui i cavalli vengono addestrati attraverso una relazione basata su un tale rispetto che gli animali sono ormai in grado di trasformare in meglio gli stati vitali di qualsiasi cliente.
Sono le storie di persone accomunate dalla consapevolezza di una non dualità tra sé e l’ambiente, tra la nostra decisione e il luogo in cui viviamo.

Due Ma Non Due

Due Ma Non Due, prodotto da Jacopo Fo Film (Gruppo Atlantide) con il patrocinio della Lucana Film Commission e dei Comuni del territorio e il sostegno di Eni, si colloca all’interno del progetto CuoreBasilicata.

Il Festival Internazionale del Documentario Visioni dal Mondo, l’atteso appuntamento con il cinema del reale, direttore artistico Maurizio Nichetti, torna dal 16 al 19 settembre 2021 con la settima edizione, consacrando Milano capitale indiscussa del cinema documentario.

Smascherare il presente per costruire un futuro migliore è il tema della settima edizione. Fedele alla mission di raccontare il mondo d’oggi attraverso la memoria incancellabile del passato, Visioni dal Mondo 2021 si pone l’obiettivo di indagare e, in modo ancora più incisivo, smascherare il presente per immaginare e costruire un futuro migliore.

*Tratto da: Lucana Film Commission

Condividi questa news:

Facebook
WhatsApp
Twitter
LinkedIn

Altre News